Nulla sia più forte della vostra fede

GIOSUÈ GIANAVELLO

Abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù – Culto di Domenica 5 aprile 2020

Letture bibliche per Domenica 5 Aprile 2020 – formato breve culto
Qual è l’avvenimento più importante della storia della salvezza? Se consideriamo ciò a cui danno maggiore rilievo gli scritti del Nuovo Testamento proprio in quanto a spazio che essi vi dedicano, è indubbiamente quello della sofferenza e morte del Salvatore Gesù Cristo. Qualcuno ha definito i vangeli stessi la storia della passione di Cristo con una lunga introduzione. I testi biblici del Lezionario che consideriamo per questa domenica mettono in rilievo da una parte l’esempio di abnegazione e determinazione nel compiere la volontà di Dio del Servo del Signore, incarnata nel Cristo, e dall’altra, contrapposta ad essa, la figura del servo infedele e traditore che vediamo nella figura di Giuda Iscariota. Oggi leggiamo queste letture con brevi introduzioni, salmi e preghiera.
———
Paolo Castellina

Il segno più grande dell’identità di Gesù (Giovanni 11:1-45) – Culto di domenica 29 marzo 2020

FORMATO BREVE CULTO
Sebbene grandi siano stati fin ora i progressi dell’umanità sotto molti aspetti, il mondo che abitiamo non sembra più reggere a questo costante sviluppo e sembra inesorabilmente collassare. Molti si rendono conto come tutto questo progresso sia di fatto pregiudicato da un’umanità che non è affatto progredita dal punto di vista morale e spirituale, nonostante i tentativi di elevarla. “C’è qualcosa che non va” al cuore dell’essere umano stesso. Il dominio delle forze del male della morte sembra invincibile. La “medicina” che può curare il cuore umano, però, esiste ed è la persona e l’opera del Salvatore Gesù Cristo. I più, ciononostante, si rifiutano di assumerla, questa medicina, o ne fanno uso in modo difforme dalla posologia che ne deve accompagnare l’uso. Questo aggiunge frustrazione a frustrazione per chi crede in essa e fa esperienza della sua efficacia. Oggi rifletteremo su un episodio del vangelo dove chiaramente egli mostra chi è quali siano i suoi poteri, quello della risurrezione di Lazzaro in Giovanni 11.
Siamo a tutti gli effetti immersi in un mondo che non è più quello che Dio aveva creato sin dall’inizio…

La Bibia Piemontèisa – Leture bibliche për Domìnica 22 Mars 2020 – Dumìnica ‘d Quarésima ch’a fà sinch

Orassion: Nosgnor tut-potent! It ses mach Ti ch’it l’has la fòrsa ‘d dé torna ardriss a nòstre volontà arvirose e nòstri sentiment da pecator; acòrda a tò pòpol la grassia ‘d voleje bin a lòn ch’it comande e d’avèj anvìa ‘d lòn ch’it promëtte; parèj che, an tra le ràpide e varie trasformassion dë sto mond, nòstri cheur a peudo sté bin ferm là ‘ndoa ch’as peul trové ‘d gòj génita; për Gesù Crist, nòst Signor, ch’a viv e ch’a regna con ti e con lë Spirit Sant, un sol Dé, ora e për sèmper. Amen.
Testament Vej: Esechiel 37:1-14
An ës tòch ciapà dal liber dël profeta Esechiel, i lesoma che Nosgnor Dé a dà a sò profeta la vision ëd na val quatà dël tut da dj’oss ëd mòrt, e che, grassie a l’euvra dlë Spirit ëd Nosgnor, a torno a pijé la forma d’òm e ‘d fomne ch’a vivo. A l’é l’imàgine dla fidelità ‘d Nosgnor a soe promësse, ch’a ristabiliss j’Israelita an soa tera ‘d lor. Costa-sì a dventa ‘dcò l’imàgine dl’arsurression futura dj’uman sernù për grassia a abité la creassion neuva che Nosgnor a l’ha ‘dcò promëttùa.
La val dj’òss sèch. Un dì Nosgnor a l’ha ambrancame con la forsa ‘d Sò Spirit e a l’ha fame seurte fòra an mes a na val ch’a l’era tuta coatà d’òss ëd mòrt. A l’ha fame marcé an trames a coj òss e i son visame che ant cola val a-i ero pròpe tanti òss e ch’a l’ero motobin sèch. Chiel a l’ha dime: “Fieul d’òm, podrìo-ne coj òss-là arvive?”, e i l’hai rësponduje: “Mach Ti ‘t lo sas, sovran Signor!”. Antlora a l’ha dime: “Profetisa rësguard a costi òss e dijë: “Vojàutri, òss sèch, scoté la paròla ëd Nosgnor. Coste-sì a son le paròle che ël sovran Signor a nunsia a sti òss-sì: ‘Vardé-sì, i son an camìn ëd anfonde lë spirit an vojàutri, e i vivreve torna. I butrai an vojàutri dij téndin, i-j farai chërse la carn, iv arvestirai ‘d pel, i-j anfondrai lë spìrit e i vivreve torna. Antlora i savreve ch’i son Mi ël Signor”. Parèj i l’hai profetisà…

La Bibia Piemontèisa – Leture bibliche për Domìnica 22 Mars 2020 – Quarta domìnica ‘d Quarésima

Orassion: Pare dla grassia, che Tò fieul benedì Gesù Crist a l’é vnù giù dal cél për esse ‘l pan ver ch’a dà la vita al mond; Dane semper ëd pì dë sto pan, përchè Chiel a peuda vive an nojàutri, e nojàutri an Chiel; ch’a viv e regna con Ti e con lë Spirit Sant, un sol Dé, ora e për sèmper. Amen.
Testament Vej: 1 Samuel 16:1-13
An costa conta I trovoma ‘l profeta Samuel che Nosgnor a l’avìa daje l’ancombensa ‘d consacré rè d’Israel un giovnòt për nòm David, ch’a l’era ‘n bërgé. Nosgnor a l’avìa sernù David per rimpiassé Sàul, ch’a l’era pròpi nen adat a la responsabilità ‘d rè. Ij criteri ‘d costa sèrnita a l’ero divers da coj ch’a l’avrìo dovrà j’òm, perchè Nosgnor a varda ‘l cheur ëd na person-a e pa nen l’aparensa esterna.
Samuel a consacra rè David. Ora, Nosgnor a l’ha dije a Samuel: “It l’has piorà pro për Sàul. I son stàit mi a riprovelo coma ré d’Israel. Adess, ampiniss d’euli d’oliva na fiaschëtta e va a Betlem. Serca n’òm për nòm Jessé ch’a sta ‘nsilà, përch’ i l’hai sernù un ëd sò fieuj coma rè d’Israel”. Samuel a l’ha dije: “Coma peuss-ne felo? S’ a lo ven a savèj Sàul, col-là am massa”. Nosgnor a l’ha replicà: “Pija con ti na manza e dì ch’it-i vas për smon-e ‘n sacrifissi al Signor. Anvita Jessé al sacrifissi, e mi it farai savèj lòn ch’ it l’has da fé. It faras l’unsion da rè…

Avere occhi che funzionano e non vedere (Giovanni 9) – Culto di Domenica 22 Marzo 2020

FORMATO BREVE CULTO

Avere occhi che funzionano e non vedere (Giovanni 9). Il motto dell’antica università di Oxford in Inghilterra è “Dominus Illuminatio Mea”, una frase in latino tratta dal primo versetto del Salmo 27 che dice: “Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò paura?”. Testimonia dei principi cristiani sui quali era stata fondata quell’università. Gesù opera miracolosamente dando la vista ad un uomo che era nato cieco. I leader religiosi e politici di quel tempo si ostinavano a negare che il fatto fosse avvenuto e, soprattutto, pregiudizialmente, che Gesù fosse l’atteso Messia, il Salvatore del mondo. Erano inguaribilmente ciechi. C’è però chi, grazie a Dio apre gli occhi

———

Paolo Castellina

Per Facebook non si può dire che un pastore dovrebbe studiare

Strano. Un mio post su FaceBook che faceva conoscere un articolo sulle competenze che dovrebbe avere il conduttore di una comunità cristiana è stato segnalato e censurato come “non rispondente agli standard di FaceBook”. Chi l’ha segnalato? Un conduttore inetto ed incompetente che si è sentito offeso dagli standard proposti (che di fatto sono il curriculum di studi di una scuola di teologia)? Non c’è altra spiegazione.
Vedasi l’articolo “Studiare teologia” su: http://enciclopediateologica.pbworks.com/
———
Paolo Castellina

La Bibia Piemontèisa – Leture bibliche për Domìnica l’8 ëd Mars 2020 – Tersa domìnica ‘d Quarésima

Orassion: Nosgnor tut-potent, Ti’t sas ch’i l’oma gnun-a fòrsa an noi medésim për ess-ne d’agiut: guernane tant ant l’esterior ëd nòst còrp che ant l’interior ëd nòstra ànima, ch’i podoma trové protession da tùit ij sagrin ch’a peudrìo rivé al còrp e da tùit ij pensé malegn ch’a peudrìo taché nòstra ànima; për Gesù Crist, nòst Signor, ch’a viv e regna con Ti e con lë Spirit Sant, un sol Dé, ora e për sèmper. Amen.
Testament Vej: Surtìa 17:1-7
La marcia dël pòpol d’Israel da la s-ciavensa an Egìt anvers la tèra dla promëssa a l’é dura. Lor a l’han da confidesse ant le promësse ‘d Nosgnor e ant l’òm ch’a-j mnava anans, Mosè, fin-a l’ora che la situassion a smijava dësperà. Parèj, vàire vire lor a tombo ant la tentassion dla mancansa ‘d fede. Lolì as lo peul bin comprende, ma le promësse ‘d Nosgnor a falisso mai.
L’eva a Massa e a Merìba. L’antrega comunità dj’Israelita a marciava a tape dal Desert ëd Sin conforma j’istrussion ëd Nosgnor e a l’han butà ‘l camp a Refidim.

L’acqua fresca e pulita di un pozzo diverso dagli altri (Giovanni 4:5-42) – Culto di Domenica 15 Marzo 2020

L’acqua è essenziale alla vita, così come lo è ciò che realizza il Salvatore Gesù Cristo nel credente in Lui, che può soddisfare profondamente la vita umana.. La riflessione parlata e con musica (benché non sia più lunga di 30′) assume da oggi il formato di culto con la partecipazione di più voci.

———

Paolo Castellina

“Rimanete nelle vostre case fintanto che sia passato l’angelo della morte!”

Ecco una riflessione molto interessante CLICCA QUI

La salvezza viene dai Giudei

La Bibia Piemontèisa – Leture bibliche për Domìnica l’8 ëd Mars 2020 – Sconda domìnica ‘d Quarésima

Preghiera: Nosgnor! Toa glòria a l’é sèmper cola d’avèj misericòrdia. Sie misericordios anvers tuti coj ch’a son ëscartasse dai Tò senté e feje artorné con ëd cheur arpentì e con ëd fèj ferma a ambrassé e tense strèit a la vrità ch’a camgia mai ëd Toa Paròla, Gesù Crist, Tò Fieul; che con ti e con lë Spirit Sant, a viv e a regna, un sol Dé, pr’ ij sécoj dij sécoj. Amen.
Testament vej: Génesi 12:1-4
La figùra stòrica d’Abram a l’é considerà da la Bibia antrega coma ‘l protòtip ëd lòn ch’a veul dì esse ‘n chërdent, un model ëd fede e d’ubidiensa a la volontà arvelà ‘d Nosgnor. An costa conta i trovoma ‘l moment che Nosgnor a lo ciama a parte da sò pais con tut lòn ch’a l’ha, për ancaminesse për cola ch’i podrìo consideré l’aventura dla fede.
La vocassion d’Abram. Nosgnor a l’avìa dije a Abram: “Lassa tò pais, toa parentela e la famija ‘d tò pare, e vatne al pais che mi it mostrerai. It farai dventé na granda nassion. It benedirai e it rendrai famos. Ti midem it saras na benedission për vàire gent. I benedirai coj ch’at benediran e i maledirai coj ch’at malediran. Tute le famije dla tèra a saran benedìe për tò mojen”. Antlora Abram a l’é partì pròpi ‘me Nosgnor a l’avìa dije, e Lòt a l’é ‘ndàit con chiel. Abram a l’avìa stantesinch agn cand ch’a l’ha lassà Caran.

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2329226Totale Visitatori:
  • 390Oggi:
  • 1012Ieri:
  • 7787Ultimi 7 giorni:
  • 3494Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti