DICHIARAZIONE DI LIBERTA’ MONDIALE (a cura del International Covid Summit)

​Il Covid 19 ha colpito tutti a livello globale e il mondo ha lavorato collettivamente e in modo vigile per porre fine a questa pandemia.  L’INTERNATIONAL COVID SUMMIT è stato creato per consentire a medici, avvocati e professionisti di tutto il mondo di unirsi e discutere le loro esperienze col COVID-19. Il summit è un rifugio senza censure che permette di raccogliere, condividere, discutere e analizzare i risultati di ricerche serie e prive di conflitti d’interesse, al fine di trovare terapie sicure ed efficaci per il Covid e tutte le complicazioni che lo circondano. Questi professionisti sacrificano tutto e lavorano instancabilmente per aiutare a porre fine a questa pandemia. La condivisione dei dati e della ricerca da tutto il mondo è fondamentale per trovare trattamenti efficaci per il Covid e tornare alla normalità.

Il mondo ha sopportato l’ira del COVID-19 e ora dobbiamo lavorare tutti assieme per porvi fine

Questa è la dichiarazione che noi popoli del mondo vogliamo gridare a coloro che ci governano.   Parlate al cuore della gente, parlate alla loro mente. Sfiorate loro l’anima e gridate al mondo quest’inno alla libertà.

  • Noi, i popoli del mondo, dichiariamo di avere il potere e l’obbligo di rifiutare la tirannia e il dovere di proteggere con tutte le forze i diritti a noi garantiti dalle generazioni che ci hanno preceduto.
  • Noi, i popoli del mondo, esigiamo la fine immediata di tutti gli obblighi oppressivi, discriminatori, distopici, tirannici e divisivi che sono stati imposti a livello globale sulla base della cosiddetta pandemia.
  • ​Noi, i popoli del mondo, chiediamo che i governi restituiscano tutti i poteri ai professionisti nel campo medico e scientifico, in modo da consentire loro di curare i pazienti sulla base delle proprie competenze, conoscenze ed esperienze e non sulla base di obblighi imposti dall’alto.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo che venga ristabilito il rapporto medico-paziente, consentendo a tutti i medici e al personale sanitario di operare in piena libertà, senza timore di ritorsioni.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo la libertà di scegliere i trattamenti sanitari in piena autonomia, basandoci su dati scientifici trasparenti e senza censure e su ricerche eseguite senza alcuna coercizione, ritorsione o minaccia.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo il diritto di rifiutare trattamenti sanitari sulla base di convinzioni personali di carattere sanitario, di coscienza o religiose e chiediamo che venga immediatamente restituito a tutti gli esseri umani il diritto violato all’autonomia corporea.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo che tutti gli incarichi lavorativi interrotti a causa del rifiuto dei lavoratori di farsi iniettare un farmaco sperimentale contro la propria volontà vengano immediatamente ristabiliti e/o che tali lavoratori vengano risarciti per il mancato reddito.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo che i governi vengano immediatamente privati del potere di decidere sui trattamenti sanitari da effettuare sui nostri figli. Chiediamo che qualsiasi trattamento sanitario effettuato su un minore senza il consenso dei genitori o dei tutori sia un reato perseguibile per legge.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo la pubblicazione immediata di tutti i dati medici e scientifici e di tutte le statistiche accurate riguardanti i vaccini e i medicinali somministrati con l’obbligo durante la cosiddetta pandemia.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo sia applicato l’articolo 6, sezione 3 del Codice di Norimberga, il quale prevede che un accordo comunitario collettivo o il consenso di un leader comunitario o di qualsiasi altra autorità non può in alcun caso sostituirsi al consenso informato di ciascun individuo.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo che sia attribuita responsabilità legale ai produttori farmaceutici e che essi siano ritenuti responsabili di tutte le morti e i danni causati dal trattamento sanitario.
  • Noi, i popoli del mondo, chiediamo che venga eseguita un’indagine accurata sulla corruzione e i sui conflitti di interesse che ruotano intorno alla cosiddetta pandemia e che ciascun colpevole di tali crimini e reati venga punito e condannato per ogni morte e/o danno causati da obblighi e coercizioni in merito al trattamento sanitario, inclusi i suicidi.
  • Noi, i popoli del mondo, dichiariamo che è nostro diritto e dovere inalienabile esigere l’immediata restituzione delle nostre libertà, della verità e del nostro diritto a perseguire il desiderio di felicità.
  • E’ nostro dovere e nostro diritto risanare il mondo, estirpando il potere dalle mani di leader distruttivi e rimettendolo nelle mani del popolo. Siamo chiamati a lottare per le nostre libertà, per impedire che il mondo sia governato da poteri egoisti e corrotti. Grazie a coloro che sono venuti prima di noi, siamo nati liberi ed è nostro dovere proteggere i nostri figli e lasciare loro un mondo nel quale le loro libertà e i loro diritti siano intatti.

Tutti i diritti che ci lasciamo sottrarre ora saranno persi per sempre. Non dobbiamo permettere che ciò accada. Questo sia il nostro lascito. Uniti vinceremo

Firma qui: https://it.internationalcovidsummit.com/declaration

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*