ACCOGLIERE LA VITA, ACCOGLIERE GESÙ (LUCA 2:22-40) – CULTO DI DOMENICA 2 FEBBRAIO 2020

 PRESENTAZIONE DI GESÙ AL TEMPIO

Ogni creatura umana che viene generata e nasce è un dono di Dio che come tale va rispettato e della quale dobbiamo prendercene cura, perché è una creatura “fatta ad immagine e somiglianza di Dio”. Attraverso i secoli i cristiani hanno onorato questo principio non solo con I propri figli, ma anche salvando ed accogliendo i bimbi che i pagani abbandonavano perché loro sgraditi e che avrebbero ucciso. E’ con la stesso grande rispetto che Giuseppe e Maria, così, accolgono e si prendono cura di Gesù, bambino, che nasce ed è loro affidato, e non solo perché era un bimbo “speciale”, ma proprio perché, come credenti, intendevano vivere in armonia con Dio secondo la sua volontà rivelata. Maria e Giuseppe, infatti, si distinguono perché essi onorano diligentemente, per il loro piccolo Gesù, quanto stabilisce la legge che Dio ci ha trasmesso attraverso Mosè, cosa buona e giusta, data per il nostro bene. E’ quanto vediamo oggi nell’episodio evangelico che va sotto il nome di “la presentazione di Cristo al Tempio”. Leggiamone il testo come lo troviamo in Luca 2:22-40.
———
Paolo Castellina

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*