\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

Il riscaldamento globale è una religione? (2) La Fcei in pellegrinaggio davanti a una basilica romana

Più di duemila anni fa, abortion information pills in una data che non era il 25 dicembre, more about è nato a Betlehem il nostro solo Salvatore, l’unico capo del suo corpo che è la Chiesa (articolo 12 della Confessione di Fede), vero uomo e vero Dio (art. 13). Egli ci ha pienamente riconciliati con Dio (art. 16), e con lui siamo uniti per la fede (art. 17). Il Natale ricorda questo.

Se ci fosse un pochino di consapevolezza di quanto importante sia la venuta del Messia, del Cristo, i festeggiamenti dovrebbero essere anche più grandi di quelli che si vedono in giro, ma soprattutto dovrebbero essere centrati su di Lui: Gesù, figlio di Dio, nostro Salvatore.

In questo senso l’augurio più grande che si possa fare è che questi giorni e ogni giorno Gesù sia presente nei nostri cuori e nella nostra vita. E’ quello che rivolgiamo a tutti i lettori di valdesi.eu.

«Gloria a Dio nei luoghi altissimi, e pace in terra agli uomini, su cui si posa il suo favore» (Luca 2:14)

 
(segue dalla prima parte)
Un bell’esempio di religiosità ambientalista è l’articolo “L’Abc (def) del clima” pubblicato su Riforma del 9 ottobre, this search in occasione del “percorso italiano del ‘People’s Pilgrimage’ la marcia verso la Conferenza Onu sul clima (Cop21) di Parigi”. Ecco, pharm sono almeno milleduecento anni che noi valdesi (o un nostro “anticipatore” come oggi ci si limita a definire Claudio, visit web vescovo di Torino) rifiutiamo il valore dei pellegrinaggi, sono passati più di cinquecento anni da quanto Martin Lutero fu disgustato dal degrado morale e spirituale visto a Roma, ma ora ci dobbiamo sorbire i pellegrinaggi come “riscaldisti”! Proseguendo nella lettura, scopriamo infatti che al “pellegrinaggio” ha aderito la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, già nota per aver schierato le chiese che la formano a favore del referendum per consentire alle aziende municipalizzate di poter gestire acquedotti e altri servizi pubblici senza il fastidio di una gara d’appalto.
Subito dopo, il ricchissimo articolo ci informa che la presentazione italiana del pellegrinaggio è avvenuta in un “incontro interreligioso” tenutosi “in piazza San Giovanni, davanti all’ingresso principale della basilica”, con “esponenti cattolici, evangelici, musulmani, buddisti, Hare Krisna”. Insomma, a pochi metri dalla “Scala Santa”, dove Lutero vide i pellegrini salire a ginocchioni convinti di lucrare indulgenze consistenti nell’accorciamento del tempo da passare nel Purgatorio, convinti cioè che la morte di Gesù non fosse sufficiente a riscattare coloro che credono in lui. Allo stesso modo, oggi, i cristiani presenti non ritengono interessante diffondere il vero Evangelo di Cristo, ma smaniano per mescolarsi a varie altre religioni nel proclamare che la salvezza, non viene dal Cristo, ma da un compromesso politico a Parigi tra i capi di vari paesi, per ridurre l’emissione di anidride carbonica, il gas che emettiamo quando espiriamo, cosa che dovrebbe evitare il proseguire il “catastrofico” aumento di 0,8 gradi della temperatura media del pianeta rispetto alla fine del XIX secolo, uno dei secoli più freddi (probabilmente il secondo dopo il XVII) degli ultimi cinquemila anni. Il fatto che, ad esempio ai tempi di Gesù la temperatura fosse più alta di oggi e così il livello dei mari non importa a questi signori. Di certo le fiamme del Purgatorio, se esistesse, avrebbero tutta un’altra temperatura, che giustifica assai più i pellegrini che vide Lutero rispetto a quelli di oggi.
Dall’articolo di Luca Baratto apprendiamo poi che il “pellegrinaggio” nasce da una marcia di “mille chilometri da Manila a Tacloban City, la città che nel 2013 è stata colpita dal ciclone Hayan, il più devastante di tutta la storia dell’umanità e l’esempio più eclatante degli effetti del cambiamento climatico”. Vengono in mente le processioni dell’Ottocento in varie località delle Alpi, ad esempio Courmayeur, per fermare la poderosa avanzata dei ghiacciai, “la più devastante di tutta la storia di Courmayeur”. Dopo alcuni anni le processioni apparirono efficaci (varie cappelle furono dedicate alla Madonna), perché i ghiacciai si ritirarono, secondo uno dei tanti cicli e sottocicli di riscaldamento e raffreddamento del nostro pianeta.
(fine seconda parte – continua)

Leave a Reply

*

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2089039Totale Visitatori:
  • 645Oggi:
  • 753Ieri:
  • 5953Ultimi 7 giorni:
  • 23962Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti