Non “amoresimo” ma Cristo – Culto di domenica 10 luglio 2016

Quanto discorsi oggi sul dovere della solidarietà e dell’amore. Solo l’azione di Cristo nel cuore di una persona, però, la può mobilitare, con sapienza e discernimento, a prendersi cura degli altri. La parabola, per altro inflazionata ed abusata, del Buon Samaritano (Luca 10:25-37), è il testo biblico che rileggiamo e sul quale rifletteremo questa domenica.

Domenica 10 Luglio 2016 – Ottava Domenica dopo PentecosteSalmo da cantare: 82 [Sopra gli dei c’é Dio potente (Ginevrino)].D/R del Catechismo di Heidelberg: Trentaduesima DomenicaTesti biblici: Amos 7:7-17; Salmo 82; Colossesi 1:1-14; Luca 10:25-37Preghiera: O Signore, misericordiosamente ricevi le preghiere del Tuo popolo che Ti invoca, e concedi che essi possano conoscere e comprendere le cose che deve fare, come pure avere la grazia e la forza di compierle fedelmente; per Gesù Cristo, nostro Signore, che vive e regna con Te e con lo Spirito Santo, un solo Dio, ora e per sempre. Amen.Predicazione: Non “amoresimo” ma Cristo (Luca 10:25-37)Collegamenti:

———
Paolo Castellina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*