LA PASTORA TOMASSONE A RAI 2: IN QUANTO VALDESE “HO AVUTO LA POSSIBILITÀ DI SPERIMENTARE RELAZIONI DONNE E CON UOMINI”

Un lettore, che ci ha chiesto di restare anonimo (e che ringraziamo), ha segnalato un filmato collocato su YouTube il 2 ottobre scorso (titolo Valdesi e omosessualità) a sua volta ripreso da una puntata della trasmissione Magazine sul 2, di Rai Due, che dopo qualche ricerca abbiamo scoperto essere andata in onda il 27 e 28 marzo 2010.

Dopo una parte dedicata alla posizione della Chiesa Cattolica Romana, e l’immancabile intervista a Franco Barbero l’ex prete cattolico Franco Barbero, ridotto allo stato laicale, che vanta di aver celebrato oltre 210 matrimoni omosessuali e di averne molti altri in preparazione, la voce del commentatore della trasmissione dice testualmente: “Altre chiese cristiane, protestanti, valdesi, vetero-cattolici e anglicani ammettono invece al ministero come pastori, o al matrimonio, uomini e donne senza fare distinzioni di orientamento sessuale.”   Immediatamente dopo compare la pastora valdese Letizia Tomassone, vicepresidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, che dice: “Questo in realtà nella mia vita è stato ed è una grande ricchezza, cioè la possibilità di sperimentare relazioni molto significative, anche relazioni di lungo termine, con donne e con uomini (viene inquadrata la pastora valdese Annie Zell che annuisce compiaciuta), mentre il cristianesimo classico tradizionale in tutte le sue forme tende a far sentire in colpa se non sei adeguatamente eterosessuale. Quindi io, più che un problema, lo vedo come la scoperta della possibilità, della gioia di diventare interamente ciò che si è, e di riconoscere che in questo c’è anche un dono di Dio”.

Interviene a questo punto la pastora Zell, anticipando la decisione che il Sinodo prenderà cinque mesi dopo: “Sarebbe necessario arrivare alla possibilità di una benedizione [per le coppie omosessuali] perché chi siamo noi a impedire questa benedizione che viene comunque da Dio?”.

Gli organi di informazione ufficiali della Chiesa Valdese, sempre pronti a cercare il pelo nell’uovo su come i valdesi vengono trattati da televisioni e giornali, non hanno dato conto di questo edificante quadretto. Come mai i membri di chiesa che si sono persi quei tre minuti di televisione non hanno potuto saperne nulla ? Di cosa si ha paura?

Va ricordato che la decisione del Sinodo a favore delle benedizioni per le coppie omosessuali è passata solo grazie al voto dei pastori, poiché, come abbiamo mostrato in questo sito, i non pastori in gran parte o si sono astenuti, o hanno votato contro, o non hanno votato.

Apprendiamo che il Sinodo 2010 ha “nominato” (così dice il comunicato ufficiale) la pastora Tomassone “professore incaricato di Teologia pastorale ed esercizio dei ministeri nella chiesa, con particolare enfasi sulla problematica di generi e ministeri e prassi pastorale e tematiche di genere”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*