\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

LA NUOVA “CONFESSIONE DI FEDE”

Sentieri Antichi Valdesi citato in un articolo di Libertà e Persona.
Già due anni fa avevamo pubblicato la foto di una bandiera che dominava un tempio delle Valli Valdesi. Oggi ne giunge un’altra, pilule a quanto pare, sempre dello stesso tempio: quello del Serre di Angrogna. Per secoli in quelle zone i persecutori avevano tentato, con la forza delle armi e del terrore, di introdurre immagini e simboli che i nostri padri consideravano idolatri. Non ci erano riusciti, per la fede e la costanza dei nostri padri e madri, che si difendevano da quelli che chiamavano “i Filistei”. Oggi, invece, ecco la bandiera nata come simbolo dell’ “orgoglio gay” offerta all’adorazione dei partecipanti al culto (peraltro sempre di meno).  Ecco la nuova religione.

 

Related Posts

3 Responses to “LA NUOVA “CONFESSIONE DI FEDE””

  1. rosario ha detto:

    Se è vero è grave. Io contesterei in modo soft approfittando della vicinanza temporale dell’evento Sinodo Annuale, invitando i fedeli a recarsi in quel Tempio con la bandiera del Team sportivo per cui tifano.
    Secondo me si avrebbe visibilità e gli autori non potrebbero essere accusati di aver avuto la mano pesante.

  2. Luca Zacchi ha detto:

    Mi permetto però di correggere. Fermo restando che in un tempio una bandiera è assolutamente fuori posto, quella è la bandiera del movimento della pace non la bandiera del movimento gay.
    Vi riporto quanto scritto in Wikipedia:

    L’arcobaleno in particolare, essendo un simbolo di pace presso molte civiltà antiche, è stato spesso utilizzato da intellettuali e pacifisti in varie manifestazioni contro la guerra. La bandiera della pace non va confusa con la bandiera arcobaleno del movimento gay, da cui si distingue per il numero e l’ordine dei colori (7 nella bandiera della pace, con i freddi in alto, 6 nella bandiera del movimento gay, senza l’azzurro, con i caldi in alto)

Rispondi a rosario Annulla risposta

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2119569Totale Visitatori:
  • 546Oggi:
  • 1383Ieri:
  • 10139Ultimi 7 giorni:
  • 24278Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti