Nulla sia più forte della vostra fede

GIOSUÈ GIANAVELLO

Da consacrare pastore?

Riceviamo da varie fonti segnali d’allarme su un/a candidato/a pastore/a. Pare che, conducendo un culto presso una residenza per anziani, indispettito/a perché la preghiera di un’anziana sorella era stata troppo lunga, abbia sostituito al sermone tirate di carattere personale contro mezzo mondo – senza toccare in nessun modo questioni bibliche o comunque di fede, che più di una volta si sono viste e sentite persone piangere, ma non precisamente perché toccate dallo Spirito di pentimento o dalla Grazia. Avrebbe affermato di scavalcare i cancelli delle abitazioni altrui quando è in ritardo, declama con toni truculenti brani biblici in ebraico per sfoggiare i propri studi (che ogni pastore ha, o dovrebbe aver fatto).

Si racconta che i pastori titolari siano in grande imbarazzo quando arriva. E, soprattutto, si dice che solo chi l’ascolta può capire l’impatto negativo della sua predicazione. Sarà vero? Mai fidarsi dei pregiudizi, specie se negativi.

Noi preghiamo che sia esattamente l’opposto: che sia un predicatore appassionato, che voglia scuotere le coscienze, che ciò che si racconta sia frutto di malintesi. Come sempre, questo sito – condannato dal Sinodo – è pronto a raccogliere le opinioni e le fonti più diverse. Ma che, da quando questa persona è in Val Pellice, siano decine le persone fortemente scandalizzate è una cosa certa. Se queste decine di persone hanno torto, sarebbe bene fosse fatta opera di convincimento – e non solo ignorare il problema e poi emarginare chi non è d’accordo. Se invece hanno ragione, andrebbe ricordato che essere consacrati pastore è cosa serissima e non è un “diritto” che si acquista.

[Alla fine, la candidata pastora non è stata consacrata, confermando le voci che abbiamo riportato, ma ci è arrivata davvero vicino. Come è potuto accadere che una persona così sia stata ritenuta idonea al pastorato dai professori della Facoltà Valdese di Teologia? Leggendo, anche in questo sito, cosa dicono alcuni di loro, purtroppo non c’è molto da stupirsi]

Leave a Reply

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2437188Totale Visitatori:
  • 174Oggi:
  • 813Ieri:
  • 6476Ultimi 7 giorni:
  • 4028Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti