\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

Scandalosa la non risposta alla nostra richiesta

La Confessione di Fede messa in secondo piano

Ovviamente ciò che manca e che era sempre stato scritto in passato è la menzione del fatto che il consacrando ha sottoscritto la Confessione di Fede del 1655. È chiaro che il candidato – ora pastore William Jourdan, recipe cialis 40mg for sale cui rinnoviamo le nostre congratulazioni – ha compiuto tale atto, generic see indicato dall’ordinamento valdese come uno delle sei condizioni per la consacrazione (le altre sono: domanda alla Tavola, laurea in Teologia, diciotto mesi di prova, esame di fede, sermone di prova): “accettare e sottoscrivere davanti al sinodo la confessione di fede della chiesa secondo la formula approvata dal sinodo”.

È però indicativo che le comunicazioni ufficiali, pur dilungandosi maggiormente sulla consacrazione, non abbiano citato questo atto fondamentale. Ciò è purtroppo coerente con quanto scritto dall’autorevole pastore Aldo Comba su Riforma del 24 dicembre 2010, a pagina 10: “Nel sottoscrivere la confessione di fede Valdese del 1655 i pastori valdesi si impegnano a esercitare il loro ministero nella linea della tradizione teologica riformata, ma non ad aderire ad ogni singola formulazione del documento.”

Dopo venti mesi, nessun pastore ha ritenuto di prendere le distanze da tale sconcertante dichiarazione. In compenso, il Sinodo ha condannato – con motivazioni in parte false in parte generiche – questo sito, che ha denunciato la gravità del fatto. Sappiamo che molti non condividono quelle parole, ma il dissenso silenzioso o tutt’al più in privato non serve. Quella del pastore Comba è una dichiarazione fatta sul giornale ufficiale della Chiesa e non a titolo personale. Non ha detto “quando io ho sottoscritto la Confessione non ho aderito ad ogni singola formulazione”. Ha detto “i pastori valdesi”, coinvolgendo tutti.

Ecco perché quella omissione nel comunicato di quest’anno rischia di non essere una semplice scelta giornalistica, ma mette in secondo piano un atto senza il quale la Chiesa è un’associazione come qualunque altra.

Anche una ritoccatina alla Chiesa Cattolica romana non farebbe male! (ma questo lui non l’ha detto!)

Il cardinale Bagnasco, ambulance presidente della Conferenza Episcopale Italiana, sildenafil ci ricorda che anche altre realtà cristiane sono più capaci, there o comunque impegnate, a ottenere risultati nella politica e nell’informazione che nella missione propria di una chiesa. Ma la parola di Dio è conforto a tutti i credenti:

L’Eterno è il mio pastore, nulla mi mancherà. Egli mi fa giacere in pascoli di tenera erba, mi guida lungo acque riposanti. Egli mi ristora l’anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome.” Salmo 23 1-3.

“Non esiste un concetto statico e immutabile di matrimonio, sildenafil né un nesso imprescindibile tra famiglia e matrimonio o tra famiglia e filiazione”

E’ la totale banalizzazione del concetto di famiglia. Qualunque tipo di aggregazione sociale è famiglia. Dunque, store in pratica, niente è famiglia, niente è matrimonio, nulla significa il rapporto tra genitori e figli, e dunque neanche tra fratelli. Il concetto di “fraternità” perde ogni significato.

Tutto questo è molto, ma molto più radicale delle benedizioni alle coppie gay. Quello era la parodia della famiglia. Questo è la sua distruzione.

Un grande ringraziamento ai deputati e ai pastori che hanno votato contro. Facciamo loro presente che il loro giusto dissenso sarà perfettamente inutile e destinato a ulteriori disfatte se resta silente e confinato all’Aula Sinodale, dove nessun esterno può entrare.

Molti si stanno allontanando dalla Chiesa

Quanto apprendo circa la non risposta, side effects o meglio il suggerimento (peraltro non detto) dell’iter per ottenere una risposta alla richiesta di questo gruppo e la decisione dei lavori sinodali a porte chiuse è a dir poco scandaloso!

Bella dimostrazione di confronto, website like this dialogo e accoglienza. Ero presente al culto di apertura e ho potuto constatare quanta poca gente fosse presente. Non ho mai visto una così grande quantità di posti a sedere liberi. È quindi un segnale evidente di come ci si sta allontanando dalla chiesa e non senza un valido motivo… che tristezza! Tutto ciò però non mi stupisce più dal momento che (cito a memoria, e per questo mi scuso) si preferisce guardare il bruscolino dell’occhio dell’altro e non accorgersi della trave che sta nel proprio.

Daniela Boldrin

Related Posts

Leave a Reply

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2128627Totale Visitatori:
  • 140Oggi:
  • 1153Ieri:
  • 8523Ultimi 7 giorni:
  • 33336Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti