APPELLO (del 1979) PER IL RISVEGLIO E LA RIFORMA DELLA CHIESA DI GESU’ CRISTO

(dalla circolare TEV  “Testimonianza Evangelica Valdese”, n° 71 del 16 ottobre 1979)

In tutte le Chiese Protestanti d’Europa sorgono Movimenti simili a quello di Testimonianza Evangelica Valdese. In Francia si è costituita una “Associazione di Cristiani Riformati Confessanti”, che recentemente ha diffuso un manifesto nel quale riconosciamo in larga misura le istanze del nostro movimento.

Ancora una volta, nel corso della sua lunga storia, la Chiesa di Gesù Cristo sta attraversando una grave crisi ed è chiamata ad affrontare diversi pericoli che minacciano la sua stessa esistenza. Nessuna Chiesa, compresa la nostra, è esente dal pericolo né può considerarsi immune dall’ influenza del nostro tempo e delle nefaste conseguenze che lo spirito di questo secolo porta con sé. Dovunque i fondamenti della società sono scossi e nella dominante confusione del pensiero e della morale la maggioranza dei fedeli sembra perdere il suo rigore spirituale e talora perfino una fede chiara e sicura in Dio. Quello di cui gli uomini, compreso i cristiani, hanno bisogno è di udire una voce chiara e vigorosa che esorti i membri delle chiese a ritornare alla fede rivelata una volta per sempre  (Giuda vers. 4).
Quanto a noi, pur sottoposti alle medesime passioni, ci rivolgiamo a quanti amano il Signor Gesù Cristo d’un amore incorruttibile (Efesini 6:24).
Le medesime correnti che minacciano l’integrità e l’esistenza dell’Evangelo ci obbligano a prendere coscienza dell’urgente necessità di prendere le distanze da ogni teologia, ogni ideologia, ogni modo di pensare e di agire che contraddicono l’Evangelo del Dio Salvatore. Tutte queste contraddicono l’Evangelo del Dio Salvatore. Tutte queste contraddizioni non possono che diffondere delle tenebre, avviluppare le anime e finalmente condurre alla morte quelli che abbandonano la Parola di Dio. Il nostro appello vuol essere un umile segno di obbedienza a questa Parola di Dio e all’esortazione apostolica secondo cui i fedeli debbono essere pronti a rispondere a chiunque li interroga sulla speranza che è in loro (1 Pietro 3:15).
Abbiamo deciso in preghiera di rivolgerci a voi nella convinzione che tutti quelli che condividono la medesima fede si assoceranno al nostro appello per rendere insieme testimonianza della Verità e al Dio della nostra salvezza. Sia a titolo personale che comunitario, ogni cristiano deve risolutamente prendere posizione davanti ai problemi che travagliano la Chiesa. Siamo chiamati a cercare e trovare insieme la risposta a domande che esigono una risposta.
Siamo coscienti che non tutto va bene nella Chiesa di Gesù Cristo. Ma a quale compito Dio ci chiama? Per quale scopo siamo impegnati in questo periodo della storia? Una fede deformata non può condurre che a un deterioramento spirituale e morale della Chiesa tutta intera. Che cosa faremo per portare conforto ai fedeli nella tempesta che sta scuotendo la Chiesa? Come ricuperare la certezza e la gioia del servizio cristiano, la cui luce dovrebbe illuminare i nostri visi e i nostri sentieri? Vi chiediamo di pregare insieme a noi per il rinnovamento e la riforma della Chiesa, nel timore che il giudizio di Dio non spenga definitivamente la luce del candeliere che ci è stato affidato. Se esso non brilla insieme alla Verità e alla Grazia, l’oscurità si farà più densa e non sapremo più discernere la strada che fin da principio è stata tracciata per noi, per i nostri figli e per quanti si rallegrano della Salvezza di Dio.

Affrontando certi problemi e proponendo delle soluzioni che crediamo bibliche e conformi alla fede delle Chiese Riformate confessanti, sappiamo che incontreremo  delle incomprensioni e delle critiche e anche delle opposizioni. Sia tuttavia chiaro che non è per uno spirito di critica negativa né per gusto di sterile polemica che siamo spinti a rivolgervi questo appello.

Fratelli e sorelle, rendete insieme a noi una chiara testimonianza. Il nostro appello ha lo scopo di attirare la vostra attenzione verso il modello dato una volta per sempre. Questa è la sola testimonianza che ci può far vivere, che possa riformare le chiese e rendere efficace e fruttuosa la nostra azione anche nella nostra epoca. E’ una testimonianza che vogliamo rendere innanzi tutto per la gloria di Dio, al quale apparteniamo e che ci chiama a servirlo.

 A tanti anni di distanza, facciamo nostro questo appello, più che mai attuale.

2 Commenti

  1. Someone essentially help to make seriously posts I would state. This is the very first time I frequented your web page and thus far? I surprised with the research you made to make this particular publish incredible. Magnificent job! efdcdeaeekek

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*