Ancora sulla democrazia sinodale

Cari “Valdesi”,

anzitutto vi ringrazio per la pubblicazione della mia lettera in forma anonima – che, in tutta onestà, avrei voluto mandare a Riforma, ma che credo sarebbe stata “gentilmente censurata”. È per questo che ho scritto a voi, che rappresentate comunque un valido punto alternativo di dibattito che dovrebbe svolgersi all’interno di una chiesa democratica come quella valdese, anche se questo purtroppo non sempre avviene.

Voglio qui precisare solamente che i “32 politici e funzionari di partito” rappresentano i 32 membri del Sinodo 2012 con diritto di voto, facenti parte delle varie commissioni sinodali (diaconia e d’esame), nonché due diaconi, quattro rappresentanti della facoltà Valdese, i membri Tavola e dell’Opcemi. Sono 32 aventi diritto che poi hanno partecipato al Sinodo solo in 28, ma la sostanza non cambia…

Un sentito saluto,

Lettera firmata

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*