\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

I Sentieri Antichi – Risvegliatevi!

Spulciando qui e là nel numero 45 di “Riforma”, recipe treatment sembra che la riflessione di Anne Zell in terza pagina su “Le parole, troche la Parola” si riferisca alla sua crescente impazienza (“sono sempre più stanca ed insofferente”) per il dissenso nella chiesa valdese (?) “anche in rete“. A che cosa si riferisce? Mi sembra che faccia esattamente ciò che accusa gli altri di fare, cioè usare il “detto e non detto”, criticando “le “parole pesanti” che a suo dire sarebbero “inutili” ed ingiuste. Di che cosa parli lo lascia infatti nell’ambiguità, definendolo “i primi anelli della catena della malvagità”. Lancia il sasso e tipicamente “nasconde la mano” pronta a negare di averlo tirato… Un appello dunque alla “chiarezza” di cui è la prima a non fare. Naturalmente “non parla di noi” e si guarda bene dal farlo “per non farci pubblicità”. Non una parola di autocritica e il solito appello al “dialogo” che non avverrà mai. Stile “a buon intenditor poche parole”.
Spulciando qui e là nel numero 45 di Riforma, drug sembra che la riflessione della pastora Anne Zell in terza pagina su “Le parole, order la Parola” si riferisca alla sua crescente impazienza (“sono sempre più stanca ed insofferente”) per il dissenso nella chiesa valdese (?) “anche in rete“. A che cosa si riferisce?

Sembra che faccia esattamente ciò di cui accusa gli altri, medications cioè usare il “detto e non detto”, criticando “le “parole pesanti” che a suo dire sarebbero “inutili” ed ingiuste. Di che cosa parli lo lascia infatti nell’ambiguità, definendolo “i primi anelli della catena della malvagità”. Lancia il sasso e tipicamente “nasconde la mano” pronta a negare di averlo tirato… Un appello dunque alla “chiarezza” che è la prima a non fare. Naturalmente “non parla di noi” e si guarda bene dal farlo “per non farci pubblicità”. Non una parola di autocritica e il solito appello al “dialogo” che non avverrà mai. Stile “a buon intenditor poche parole”.
Un aspetto dei “sentieri antichi” è il ritorno attuale di giovani che scappano dalle città per mancanza di lavoro, side effects desiderosi di natura, sick di cose semplici. Con fatica e grandi speranze negli occhi, cheapest sognano una vita serena. Comprano qualche capra o mucca e armati di grande volontà, sperano in un futuro migliore. Il “migliore” è già lì per loro nel semplice gesto di entrare nel tempio naturale che è il Creato.

Osservare, in una giornata d’autunno, gli immensi pioppi “ballerini”, che non vibrano più alla brezza luccicanti al sole, ma s’ indorano di un fiammante giallo riscalda il cuore. Tutti gli alberi di mille tinte inneggiano una lode inconsapevole al Dio creatore. La pace di greggi che pascolano tranquillamente, senza nessun tipo di turbamento, trasmette la serenità del Dio che provvede ad ogni nostro bisogno materiale.

Il ritorno all’osservare la natura è l’inizio della consapevolezza che Dio ha creato ogni cosa, l’inizio della guarigione di una ferita etica. Ciò che accompagna i minuti per chi tende l’orecchio è, in lontananza, l’abbaiar dei cani, segno di case, di abitazione nella valle; comignoli che fumano indicano il tepore famigliare del focolare domestico, come i nidi delle rondini in primavera. Sì! Tendere l’orecchio è un arte perduta da riscoprire che permette di udire, non solo al mattino, il canto del gallo che echeggia nel vento, con ritmo costante, ripetendo: risvegliatevi!

DMS

Related Posts

Leave a Reply

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2128648Totale Visitatori:
  • 161Oggi:
  • 1153Ieri:
  • 8544Ultimi 7 giorni:
  • 33357Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti