Nulla sia più forte della vostra fede

GIOSUÈ GIANAVELLO

È stato un buon combattimento

Testamento spirituale del pastore Roberto Nisbet

di Mario Alberione

Mario Alberione invia questo importante testo che è molto bello pubblicare qui. Il pastore Roberto Nisbet fu tra i fondatori di Testimonianza Evangelica Valdese, di cui fu anche il Coordinatore nell’ultima parte dei 15 anni di attività.

Scrivendo al suo giovane collaboratore Timoteo, l’apostolo Paolo lo esortò a combattere il buon combattimento della fede. (1 Timoteo 6:12).

Dire che la vita cristiana è un combattimento potrebbe sembrare una banalità. Tutta la vita umana è accompagnata da una dura lotta, ed in questa lotta l’umanità è sostenuta dalla speranza del successo. Anche ciascuno di noi è sostenuto dal pensiero che con la propria volontà, i propri talenti raggiungerà il suo ideale. Il successo è il metro con cui giudichiamo la storia. Qualcuno ha detto che chi trionfa è venerato e, al contrario, un generale vincitore diceva ai Romani: “Guai ai vinti!”

Ma se noi interroghiamo i Vangeli troviamo un punto di vista alquanto diverso. Gesù non ha mai presentato ai suoi discepoli l’ideale del successo. Anzi, proprio a Pietro che lo ha salutato come Figlio di Dio, Gesù ha annunziato la sua prossima condanna a morte, che è a dire il fallimento della sua missione (Luca 9: 22). Certamente i discepoli non capirono quel che Gesù ha aggiunto parlando della sua resurrezione.

Anche la TEV, nei sedici anni di attività, non ha ottenuto il successo che sperava. Eppure il suo è stato un “buon combattimento” perché è stato sorretto dalla fede.

La fede di cui parla la Scrittura non è una semplice adesione dell’intelletto a una Confessione di Fede, ma è la fede nel Cristo risorto. Al di là di quello che si vede e che è solo per un tempo, c’è la realtà di Dio. c’è l’affermazione che il regno di Dio avrà l’ultima parola. Per questo la TEV chiude una parentesi nella storia della Chiesa, guardando al futuro.

Related Posts

Leave a Reply

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2332549Totale Visitatori:
  • 381Oggi:
  • 1015Ieri:
  • 7947Ultimi 7 giorni:
  • 6817Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti