Nulla sia più forte della vostra fede

GIOSUÈ GIANAVELLO

Che cos’è la “bibliachia”

Bibliachia, s. f. Allergia patologica che insorge in alcuni cristiani o chiese verso dottrine bibliche come l’inerranza biblica, l’assoluta sovranità di Dio (e il suo corollario: la doppia predestinazione), l’unicità di Cristo, il concetto creazionale di famiglia, la corruzione totale dell’essere umano, il principio regolatore del culto, il ministero pastorale unicamente maschile, ecc. A carattere infettivo, questa allergia la si contrae per esposizione continuata ai virus delle ideologie di questo mondo (in particolare l’umanesimo religioso, socialismo, femminismo, il genderismo ecc.) e spesso è ritrasmessa e rafforzata da predicatori o scuole teologiche che ne sono contaminati. Generalmente questa allergia viene combattuta (non guarita ma assuefacendosene) assumendo surrogati della Bibbia e della fede cristiana epurati da suddette dottrine, che danno così l’impressione, a chi se ne nutre, di essere biblici e cristiani pur senza esserlo veramente. Spesso, tanto ci si abitua a questi surrogati che si ritiene che siano essi stessi il prodotto reale e non l’imitazione. Non solo, chi è affetto da bibliachia spesso cerca di infettare in maniera militante chi ne è esente proponendogli le sue diete alternative, salvo ritirandosi scandalizzato ed offeso da chi gli oppone resistenza, rifiutandosi di averne rapporti. La decontaminazione e la guarigione dalla bibliachia è procedimento lungo e difficile a cui si giunge con cure di sana dottrina attraverso applicazioni di teologia biblica e storica, come pure di apologetica, ma soprattutto è frutto dell’opera misericordiosa e sovrana dello Spirito Santo.

Paolo Castellina

Leave a Reply

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2179673Totale Visitatori:
  • 284Oggi:
  • 1143Ieri:
  • 8680Ultimi 7 giorni:
  • 8680Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti