Nulla sia più forte della vostra fede

GIOSUÈ GIANAVELLO

Una Chiesa democratica?

LE SMENTITE AL NOSTRO APPELLO NON REGGONO: UN PASTORE NEGA APERTAMENTE LA CONFESSIONE DI FEDE CHE HA SOTTOSCRITTO

Lettera di un anno fa al Direttore di Riforma Egregio Direttore, al nostro Appello al Sinodo per la fedeltà alla Confessione di Fede , ha affiancato una sua “nota” nella quale, precisando che lo pubblicava “in quanto crediamo nella libertà di informazione”, negava la veridicità delle nostre affermazioni (“non mi Leggi Tutto »

LETTERA AI PASTORI: PERCHÉ CI AVETE CONDANNATO ?

Poiché, dopo lo scorso invio di questa lettera, il settimanale Riforma ha pubblicato l’ordine del giorno contro valdesi.eu, inviamo la versione aggiornata della nostra precedente lettera, approfittandone per piccolissime correzioni. Gentile Pastore, venerdì 26 agosto, a lavori ordinari terminati, dopo che erano stati fatti i ringraziamenti e già dovevano essere Leggi Tutto »

Solidarietà

Rimango sconcertato dalle risposte-veleno, assolutamente prive di rispetto, anticristiane e boriose degli ultimi pastori (che sono prototipi della classe “sacerdotale” attualmente in carica nelle chiese valdesi), che hanno risposto all’invito di valdesi.eu. Questa gente si riempie la bocca di parole ed espressioni di grande intensità spirituale e umana come accoglienza, fraternità, dialogo, Leggi Tutto »

Ci risponde il pastore Marottoli, con le parole di Gesù al diavolo

Cari e – immagino si possa dire anche – care della redazione, sono tante le parole della Scrittura sacra che potrebbero essere menzionate. Ne ricorderò solo alcune, che ritengo siano adeguate al quadro che mi si presenta con la vostra, e rispondenti alla lettera e allo spirito dell’ iniziativa da voi assunta. La replica di Leggi Tutto »

Altri pastori rispondono

Innanzitutto ringraziamo molto Peter Ciaccio, pastore delle Chiese metodista e valdese di Palermo/Noce, che è stato il primo a rispondere, poche ore dopo l’invio del nostro messaggio. Per quanto ci muova una lunga serie di critiche, ci risponde. Sommessamente, pensiamo che questo - a differenza di altri - sia un atteggiamento franco e fraterno. Ignorare dei fratelli e delle sorelle, invece, non ci pare esserlo molto, specie quando all’indifferenza segue l’attacco. Perciò apprezziamo le divergenze e la pazienza avuta nel manifestarle.

Qualche puntualizzazione.

Il suo atteggiamento nei confronti dei “vicini di casa” e anche verso di noi è comprensibile. Ciò che ci ha sconcertato è quello di chi prima non risponde e poi condanna. Mantenere l’unione nella Chiesa è responsabilità di tutti. Ma più alti sono i ruoli più alta è la responsabilità. Non rispondere alle domande di membri di chiesa, in primis all’Appello del 2010, ci sembra equivalga a considerarci estranei, esterni, in altre parole non “il tuo prossimo”. Il che ci pare l’opposto del compito di chi guida il gregge.

Lei ritiene che il nostro modo di porre le questioni tende a “radicalizzare le posizioni”. Ma chi radicalizza? Volere a tutti costi una decisione sulle benedizioni gay, pur sapendo che avrebbe creato spaccature (il pastore Esposito lo disse chiaro) è stata la vera radicalizzazione. Se degli operai manifestano contro un improvviso cambiamento nel contratto di lavoro o una serie di licenziamenti, li si può accusare di altro, non certo di aver radicalizzato il confronto. Il fatto è che senza di noi, senza il nostro appello e questo sito, sarebbe passato incontrastato il messaggio che ancora pochi giorni fa il pastore Giuseppe Platone, Presidente del Sinodo 2011, ha comunicato a L’Espresso: non c’è dissenso tra i Valdesi sulle benedizioni, tutt’al più “qualche problema tra i Pentecostali”. Chi non frequenta il nostro sito ma legge solo Riforma, non sa che le maggiori organizzazioni evangeliche in Italia hanno espresso una fortissima contrarietà, non sa che il pastore Domenico Maselli, già presidente della Fcei, dissente sul tema, non sa che una professora di teologia afferma che relazioni con entrambi i sessi sono un dono di Dio. Senza di noi si sarebbe dimenticato che più del 40% dei membri con diritto di voto del Sinodo 2010 non ha votato il famoso odg, che ancora viene raccontato come “approvato a larga maggioranza”.

Prime risposte dai pastori

Come i nostri lettori sanno, alcuni giorni fa abbiamo inviato una lettera a tutti i pastori chiedendo di dirci, nel caso avessero votato l’ordine del giorno che ci condanna, che cosa ci rimproverassero e perché non ci avessero mai inviato una rettifica o una smentita. Ringraziamo molto i fratelli Antonio Leggi Tutto »

ECCO IL TESTO CHE CI CONDANNA

Da noi verrebbe una “campagna di denigrazione” e “attacchi personali a pastori” Cultura e comunicazione Il Sinodo denuncia la campagna di denigrazione dei processi decisionali della Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) condotta attraverso siti web che utilizzano domini contenenti l’aggettivo “valdese”; deplora la pubblicazione di video relativi Leggi Tutto »

La censura a valdesi.eu è un abisso della nostra storia

La Chiesa dei nostri padri non esiste più: cosa metteranno in testa ai nostri figli? Sono uno dei primi firmatari dell’Appello al Sinodo del 2010 che, a quanto pare, ha provocato numerosi disturbi gastrici con, a quanto vedo, gravi ripercussioni a livello neurologico, alla nomenklatura autoreferenziante di quanto resta, almeno Leggi Tutto »

LA CHIESA DELL’ACCOGLIENZA E DEL DIALOGO

Nessuno dei 109 membri del Sinodo che hanno detto che “denigriamo pastori e chiesa” ci ha mandato una rettifica, una smentita su cose che abbiamo scritto, una opinione. Nulla. Tanto meno il proponente, un membro della commissione d’esame o la Moderatora, che ha difeso la censura nei nostri confronti. Ma Leggi Tutto »

Immagine e testimonianza della Chiesa valdese infangate sotto gli occhi del mondo

Quel che di più mi rattrista in tutta questa censura e polemica sono l’immagine e la testimonianza della Chiesa valdese infangate sotto gli occhi del mondo… Mentre dovrebbe darsi da fare per predicare il Vangelo della Grazia e della Salvezza, si allea con chi combatte Cristo. Calogero

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2177474Totale Visitatori:
  • 510Oggi:
  • 1125Ieri:
  • 8732Ultimi 7 giorni:
  • 6481Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti