NELLA PREDICAZIONE DEL CULTO DI APERTURA (della pastora Eliana Briante) NIENTE POLITICA, NIENTE STRAVOLGIMENTI

Solo la Parola di Dio (da Atti 3:1-10). Un bell’inizio

La predicatrice si è chiesta “siamo ancora in grado di meravigliarci”, come la folla del tempio nel vedere lo zoppo saltare di gioia per la guarigione. Ebbene: questa volta sì.

Come il mendicante si aspettava da Pietro e Giovanni qualche moneta, era facile aspettarsi anche quest’anno l’elemosina di un po’ di politica faziosa e magari anche un po’ di eco-sincretismo come era accaduto di recente. E invece di questa cattiva moneta, come gli Apostoli, la pastora Briante della comunità metodista di Milano ha “dato quello che ha” [l’incarico di dare]: l’annuncio della Parola di Dio.

Rendiamo grazie al capo della Chiesa, Gesù Cristo, e lo preghiamo perché si continui a renderGli testimonianza. Preferiamo tenerci la condanna sinodale (la cui revoca continuiamo a chiedere) ma vedere la nostra Chiesa testimoniare Gesù Cristo, che essere encomiati da una Chiesa che ne tradisce la Parola.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*