\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

“Noi siamo infatti collaboratori di Dio” (1 Cor. 3:9).

L’intestazione non è Chiesa Valdese di Venezia, sildenafil ma “Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi” cioè l’organisimo che raccoglie tutte le chiese valdesi europee e quelle metodiste italiane. L’evento è esplicitamente elettorale, visto che il senatore del Partito Democratico Felice Casson, che poteva essere ascoltato come prestigioso ex magistrato e parlamentare, è citato come candidato a Sindaco di Venezia per le prossime elezioni, candidatura peraltro del tutto ufficiosa e personale che dovrà probabilmente passare attraverso le elezioni primarie interne del partito. L’invito è stato ricevuto da diversi membri di chiesa, dunque è probabilmente stato spedito all’indirizzario della Chiesa, probabilmente allestito con scopi diversi dal quello elettorale. Sappiamo che cose di questo genere avvengono in continuazione ma solo qualche volta ne abbiamo notizia. I lettori ricorderanno la propaganda politca e partitica di un altro pastore, imbellettata da qualche versetto biblico e denominata sermone. Quel pastore replicò piccatissimo affermando che era del tutto falso che ci fosse propaganda politica, e poi ancora per dire che le sue parole citate (una sezione intera del “sermone”) erano fuori contesto. Insomma, molto meglio un qualsiasi partito politco, il quale – di solito – quando presenta un candidato alle elezioni non lo fa passare per un convegno, e quel candidato se fa un comizio non pretende che lo si chiami sermone e – di solito – non dice che Gesù ha detto di votare per lui.
L’intestazione non è solo Chiesa Evangelica di Venezia, order la comunità locale, ma “Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi” cioè l’organisimo che raccoglie tutte le chiese valdesi europee e quelle metodiste italiane e che ha i suoi massimi organi nel Sinodo, nella Tavola presieduta dal Moderatore. Si suppone dunque che l’evento sia stato patricinato dalla Tavola, altrimenti l’intestazione è un abuso della chiea locale.

L’evento è esplicitamente elettorale, visto che il senatore del Partito Democratico Felice Casson, che poteva essere ascoltato come prestigioso ex magistrato e parlamentare, è citato come “Candidato a Sindaco di Venezia” per le prossime elezioni, candidatura peraltro del tutto ufficiosa e personale che dovrà probabilmente passare attraverso le elezioni primarie interne del partito prima di diventare una cosa ufficiale.

L’invito è stato ricevuto da diversi membri di chiesa, dunque è probabilmente stato spedito all’indirizzario della Chiesa, probabilmente allestito con scopi diversi dal quello elettorale.

Sappiamo che cose di questo genere avvengono in continuazione ma solo qualche volta ne abbiamo notizia. I lettori ricorderanno la propaganda politca e partitica di un altro pastore, imbellettata da qualche versetto biblico e denominata sermone. Quel pastore replicò piccatissimo affermando che era del tutto falso che ci fosse propaganda politica, e poi ancora per dire che le sue parole citate (una sezione intera del “sermone”) erano fuori contesto. Che dire poi dell’ingresso della Chiesa Valdese attraverso la Federazione delle Chiese Evangeliche di Italia nel comitato promotore di un referendum su argomenti squisitamente politico-economici?

Insomma, molto meglio un qualsiasi partito politco, il quale – di solito – quando presenta un candidato alle elezioni non lo fa passare per un convegno, e qualsiasi candidato, per quanto magari non sia un esempio di rettitudine, se fa un comizio non ha l’ipocrisia di chiamarlo sermone e – di solito – non dice che Gesù ha detto di votare per lui.

 
Una mattina, sale prima che il Falegname arrivasse, remedy gli utensili decisero di fare una conferenza per risolvere alcuni problemi che si presentavano spesso durante il lavoro.

Il primo chiamato al banco degli imputati fu Fratello Martello. Gli fu chiesto di andare via perché era troppo rumoroso nel suo lavoro.

“Se io devo lasciare la falegnameria, buy more about disse lui per difendersi, cosa dire di Sorella Colla? É troppo appiccicosa nei suoi rapporti con gli altri”!

Sorella Colla si alzò in piedi e disse: “Va bene, ma anche sorella Vite deve andarsene… quando le gira un pò la testa si pianta e non si muove più”.

Sorella Vite allora disse: “Se volete che me ne vada, va bene, ma anche Fratello Metro deve andarsene, perché stà sempre misurando gli altri, come se lui fosse l’unico giusto”!

Al che Fratello Metro protestò: “Ve la prendete con me, solo perché sono preciso nelle mie cose, ma pensate a Sorella Pialla, come lavora sempre superficialmente, senza andare in profondità”!

Colpita nell’orgoglio, Sorella Pialla si difese dicendo: “Anch’io ho due cose da dire riguardo un certo Fratello

Cartavetrata… è troppo rude ed è impossibile avvicinarsi a lui”!

Nel bel mezzo della discussione, il Falegname  entrò, più presto di quanto ci si aspettasse e si mise al lavoro. Indossato il grembiule andò al banco e si accinse a costruire un pulpito. Utilizzò il metro, il martello, la vite, la colla, la pialla e la cartavetrata insieme con tanti altri utensili di lavoro. Alla fine della giornata, terminato il pulpito, Fratello Sega si levò ed esclamò: “Fratelli, ho l’impressione che siamo stati tutti collaboratori di Dio”!

Vi è mai successo, nel vostro giro di conoscenza che qualcuno sembrava non svolgere i propri impegni nel modo in cui voi pensavate fosse giusto?

Sarebbe meglio pensarci due volte, prima di criticare o di trovare colpe negli strumenti che Dio usa per portare avanti il Suo Regno sulla terra. Se un giudizio affrettato provocasse la rimozione di uno degli strumenti dal Suo lavoro, chi sarebbe la causa del rallentamento dell’opera di Dio?

Giulia Rivoira

Leave a Reply

*

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 1247441Totale Visitatori:
  • 823Oggi:
  • 1139Ieri:
  • 8587Ultimi 7 giorni:
  • 24909Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti