\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

La Tavola Valdese raccomanda di non benedire le coppie eterosessuali (2) – Le benedizioni omosessuali equiparate al matrimonio: distorta la decisione Sinodo 2010

L’articolo proseguirà presto con alcuni commeni, quanto mai doverosi, a quanto leggiamo oggi.

Ora appaiono fin troppo evidenti le incongruenze e l’assurdità di questa posizione che, oltre ad essere teologicamente molto discutibile come più volte sottolineato in questo sito e nelle comunicazioni di Sentieri Antichi Valdesi, appare anche in evidente contrasto con il nostro ordinamento Valdese e Metodista.

Si tratta di benedizioni omo affettive o di veri e propri matrimoni? La Chiesa e il Sinodo

Dalla rivista Elle – Coppia “benedetta” o sposi? Una imbarazzante ambiguità

hanno sempre parlato di “semplice benedizione”, come si evince all’Atto SI 2010 sopra citato, il che implica che la stessa abbia una valenza puramente liturgica e possa essere impartita soltanto laddove la comunità abbia maturato un consenso maturo e rispettoso delle diverse posizioni, ben potendo ogni singola chiesa locale rifiutare un tale atto, che non riveste alcun valore legale. Così si era inteso, prima che la legislazione civile italiana regolasse la materia, ora però con questa lettera e questo “Atto di benedizione” da rilasciare alla coppia dopo la celebrazione, sembra la Tavola voglia attribuire a queste benedizioni liturgiche un valore pari al matrimonio, prevaricando la decisione sinodale per “agganciare” in qualche modo la legislazione civile, stando però ben attenti che queste benedizioni non siano date a coppie eterosessuali (della serie: Dio ora benedice soltanto gli omosessuali ma non gli etero?!).

Nikodemos

(seconda parte – continua)

One Response to “La Tavola Valdese raccomanda di non benedire le coppie eterosessuali (2) – Le benedizioni omosessuali equiparate al matrimonio: distorta la decisione Sinodo 2010”

  1. Luca Zacchi scrive:

    Che altro dire? Se una chiesa pensa e ragiona come il potere civile a cosa serve? Non è più profetica, non ha più la Sola Scrittura come norma. Come stupirsi che faccia a meno di una confessione di fede scritta da veri credenti?
    Ma non è tempo di deprimersi o di piangere sul latte versato, è tempo di parlare di pro-testare a nome della Parola e contro ogni deviazione da essa.

Leave a Reply

*

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2060188Totale Visitatori:
  • 458Oggi:
  • 819Ieri:
  • 7267Ultimi 7 giorni:
  • 21859Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti