\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

Come possono continuare a fare i pastori ?

Alessio Rando ci ha inviato questo commento, all’articolo precedente.

Io non capisco e non comprendo come dei cosiddetti «pastori» possano appoggiare tali menzogne e continuare a fare i pastori. Come possono la domenica mattina predicare nel nome di un personaggio per loro inventato!? Se per loro il Vangelo è solo una menzogna, online allora perché non si dimettono e non si cercano un altro lavoro e lascino fare il pastore ad una persona consacrata che crede nella verità dell’Evangelo? Se ciò che dice la Bibbia per loro è falso, perché continuano a perdere tempo a studiarla e a predicarla? Facessero qualcos’altro, in cui credono!

3 Responses to “Come possono continuare a fare i pastori ?”

  1. “Possono” essere pastori, come ne ho incontrati tanti, perché, di fatto, interpretano il cristianesimo come una tappa, un ramo (utile per noi), dell’evoluzione filosofico, religiosa e culturale dell’umanità verso il mondo “adulto”, privo di religione (senza più “miti religiosi”, “senza più né paradisi né inferni”, dove l’essere umano confida in sé stesso e nelle proprie “migliori risorse” per gestire alla meglio la propria vita personale e collettiva, costruendo i propri principi etici su “diritti”, “bene comune”, ecc. guidati dalla scienza… E’ “l’ideale” dell’illuminismo, della massoneria, dell’ONU, dell’umanismo religioso. “Che bello”, si direbbe… Lo sognavano i filosofi ed i teologi tedeschi (a cui bevono a piene mani), lo sognava Bonhoeffer quando, “precorrendo i tempi” parlava in positivo del “cristianesimo secolarizzato”, seguito da Harvey Cox ed altri. E’ il mondo dove “tutte le religioni” si danno “ecumenicamente” la mano e collaborano per edificare l’umanità …di Star Trek o quella cantata da John Lennon in “Imagine”, superando i propri “settarismi” e reinterpretando i propri “miti” secondo i principi dell’umanismo. Sì, “che bello…”, direbbero tanti (che non hanno mai conosciuto un’autentica conversione al Cristo delle Scritture). E’ logico che di fronte a tutti questi “grandi ideali” noi saremmo solo dei reazionari, degli antidiluviani, ostinati sostenitori di idee superate e che andrebbero “reinterpretate”… Solo che il mondo che loro sognano sono le chimere, le illusioni, di un mondo senza più déi dove l’essere umano è Dio e legge a sé stesso. Non è né più né meno che l’antico inganno di Satana, “sarete come Dio”. Se ci pensate bene, tutte le loro idee (non importa con quale nome, teologo o filosofo le definiscono) sono espressione solo del grande antico inganno del passato, riciclate e reimbellettate in ogni nuova generazione. Per noi è “roba già vista e sentita”, per loro (ingannati) sono “l’ultima novità”, “l’apice dell’evoluzione”. I loro non solo sono inganni, ma anche fallimenti, come il fallimento degli ideali socialisti e comunisti che un tempo abbracciavano. Di fronte a quei fallimenti e al fallimento costante dell’umanesimo ottimista oggi, frustrati non sanno più dove aggrapparsi solo per essere l’inevitabile vittima di nuove tirannie (magari quella islamica). Poveretti, poveri illusi, ingannati e autoingannati, che brancolano nel buio delle loro filosofie, aspettando che qualche nuovo filosofo o scienziato li salvi con qualche altra “nuova idea”: “Guardate che nessuno faccia di voi sua preda con la filosofia e con vani raggiri secondo la tradizione degli uomini e gli elementi del mondo e non secondo Cristo” (Colossesi 2:8).

  2. Luca Zacchi scrive:

    Condivido appieno quanto scrive Paolo

Rispondi a Luca Zacchi Annulla risposta

*

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2088976Totale Visitatori:
  • 582Oggi:
  • 753Ieri:
  • 5890Ultimi 7 giorni:
  • 23899Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti