\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

Che cos’è la “bibliachia”

Bibliachia, s. f. Allergia patologica che insorge in alcuni cristiani o chiese verso dottrine bibliche come l’inerranza biblica, l’assoluta sovranità di Dio (e il suo corollario la doppia predestinazione), l’unicità di Cristo, il concetto creazionale di famiglia, la corruzione totale dell’essere umano, il principio regolatore del culto, il ministero pastorale unicamente maschile, ecc. A carattere infettivo, questa allergia la si contrae per esposizione continuata ai virus delle ideologie di questo mondo (in particolare l’umanesimo religioso, socialismo, femminismo, il genderismo ecc.) e spesso è ritrasmessa e rafforzata da predicatori o scuole teologiche che ne sono contaminati. Generalmente questa allergia viene combattuta (non guarita ma assuefacendosene) assumendo surrogati della Bibbia e della fede cristiana epurati da suddette dottrine, che danno così l’impressione, a chi se ne nutre, di essere biblici e cristiani pur senza esserlo veramente. Spesso, tanto ci si abitua a questi surrogati che si ritiene che siano essi stessi il prodotto reale e non l’imitazione. Non solo, chi è affetto da bibliachia spesso cerca di infettare in maniera militante chi ne è esente proponendogli le sue diete alternative, salvo ritirandosi scandalizzato ed offeso da chi gli oppone resistenza, rifiutandosi di averne rapporti. La decontaminazione e la guarigione dalla bibliachia è procedimento lungo e difficile a cui si giunge con cure di sana dottrina attraverso applicazioni di teologia biblica e storica, come pure di apologetica, ma soprattutto è frutto dell’opera misericordiosa e sovrana dello Spirito Santo.

Paolo Castellina

Leave a Reply

*

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 1471683Totale Visitatori:
  • 715Oggi:
  • 1297Ieri:
  • 9085Ultimi 7 giorni:
  • 15721Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti