\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

Articoli

ISAIA DERIDE L’IDOLATRIA

Isaia deride l’idolatria.

 

 di J. Gresham Machen (1881-1937)

Presbiteriano, professore di Teologia.Fondatore dei

Westminster Theological Seminary and the Orthodox Presbyterian Church

 

Ne brucia la metà nel fuoco, con l'altra metà prepara la carne, la fa arrostire, e si sazia. Poi si scalda e dice: «Ah! mi riscaldo, godo a veder questa fiamma!» Con l'avanzo si fa un dio, il suo idolo, gli si prostra davanti, lo adora, lo prega e gli dice: «Salvami, perché tu sei il mio dio!» Isaia 44:16-17

 

In questo passo vediamo il profeta mentre deride l’idolatria, è difficile trovare un’ironia più acuta in tutto il resto della letteratura. Isaia non poteva essere più chiaro. Tuttavia è necessario che il lettore comprenda tale chiarezza. Sembra sia impossibile non comprendere il messaggio del profeta, nonostante ciò gli uomini moderni fanno proprio questo. Ricordo un sermone udito pochi anni fa. Questa predicazione era introdotta dai versi che abbiamo davanti e che danno voce alla derisione dell’antico profeta nei confronti dell’uomo che si fa un idolo intagliando un pezzo di tronco. “Ne brucia la metà nel fuoco, con l'altra metà prepara la carne, la fa arrostire, e si sazia. Poi si scalda e dice: «Ah! mi riscaldo, godo a veder questa fiamma!» Con l'avanzo si fa un dio, il suo idolo, gli si prostra davanti, lo adora, lo prega e gli dice:

Giuseppe Carta

  L’unica cosa che mi viene in mente è quella di organizzare un convegno di due tre giorni fra chi nella chiesa valdese la pensa come noi in cui invitare anche simpatizzanti e altre denominazioni. è importante sapere anche se l’università valdese è schierata completamente in modo favorevole alla decisione Leggi Tutto »

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI CHIESA DI GINEVRA HA CHIESTO DI CAMBIARE QUESTO TITOLO – MA UN MEMBRO DI CHIESA E’ PARTE DELLA CHIESA

Pubblicato questo messaggio di Samuele Sieve abbiamo ricevuto questo messaggio

Cari Signori, "DALLA CHIESA VALDESE DI GINEVRA (CHE SI RIUNISCE NELL’ “AUDITOIRE DE CALVIN”) ci scrive Samuele Sieve". Questo titolo può creare una confusione. Grazie per correggere in:
"Ci scrive Samuele Sieve di Ginevra" Non è la Chiesa Valdese di Ginevra che vi scrive ma il Signore Sieve!
Distinti Saluti,

Pierre G. MAURON, Presidente del Consiglio di Chiesa, Chiesa Valdese, Ginevra

Gli abbiamo risposto così:

LA FRASE CHE MEGLIO PUÒ DESCRIVERE LA FINE DI UNA CHIESA EVANGELICA: “LA BIBBIA NON È LA PAROLA DI DIO, NELLA BIBBIA SI TROVA LA PAROLA DI DIO. IL NOSTRO COMPITO È “SCAVARE” PER LIBERARLA DALLA STRATIFICAZIONE DELLA CULTURA”

(pronunciata dalla Pastora Daniela Di Carlo, Sinodo Valdese 2010)

 

Si legge che questa frase avrebbe anche ottenuto notevole consenso. In ogni caso chi l’ha pronunciata è pastora ed ha dunque l’incarico retribuito di diffondere, predicare insegnare quanto la Chiesa Valdese crede.

1) Intanto, queste parole si scontrano con gli articoli 2 e 3 della vigente Confessione di Fede, e soprattutto con il 4 che vale la pena leggere interamente: “riconosciamo la divinità di questi libri sacri, non solo dalla testimonianza della Chiesa, ma principalmente dall’eterna et indubitabile verità della dottrina contenuta in essi, dall’eccellenza, sublimità e maestà del tutto divina che vi si dimostra, e dall’operatione dello Spirito Santo che ci fa ricevere con riverenza… i raggi della celeste luce che risplendono nella Scrittura, e corregge il nostro gusto per discernere questo cibo con suo divino sapore”.

Altro che liberare dalle stratificazioni!

Allora, secondo la pastora Di Carlo nella Bibbia c’è parola di Dio, ma in certe parti no e il documento sull’omosessualità ce ne ha indicati, purtroppo solo implicitamente, un bel po’.

Intervista di Radio Radicale a Lucio Malan sulla decisione del Sinodo Valdese di impartire la benedizione anche alle coppie omosessuali.

{mp3}20100827_radioradicale{/mp3}

MA L’APOSTOLO PAOLO, QUANDO SCRIVEVA LE SUE LETTERE, AVREBBE SUPERATO I NOSTRI CRITERI DI “ATTUALITÀ”?

LA STAMPA edizione piemontese PARLA DI NOI: ”IL PASTORE TOURN INVITA IL SINODO ALLA PRUDENZA” Molti mezzi di informazione riportano l’anticipazione di una intervista alla Moderatora Maria Bonafede all’agenzia NEV, treatment in preparazione al Sinodo, web dove si parla di laicità dello Stato e di sostegno alle celebrazioni per i 150 Leggi Tutto »

UN MESSAGGIO DI SOSTEGNO da Paolo Brancé

Cari Fratelli,

mi rivolgo  a voi, piccolo, esiguo, "insignificante" gruppo di dissidenti che coraggiosamente fa sentire la sua voce nel deserto dei cuori di molti Valdesi che, oramai, sono così pregni di acume filosofico e di di raffinatezza teologica a tal punto di aver turato completamente le orecchie.

DALLA CHIESA VALDESE DI GINEVRA (CHE SI RIUNISCE NELL’ “AUDITOIRE DE CALVIN”) ci scrive Samuele Sieve

Cari fratelli, sono d'accordo con voi e sottoscrivo pienamente al vostro appello, ma non mi faccio troppe illusioni sul risultato. Purtroppo la nostra chiesa valdese va alla deriva da troppi anni, seguendo : "... l'andazzo di questo mondo..."(Ef 2:2 ). Spero comunque che vi siano ancora dei credenti che pongono la Parola al disopra degli interessi della moda.

La differenza tra la Fede e il fanatismo sta nel dovere di non imporre agli altri quello che io considero giusto.

Ma la mia opinione non coinvolge la comunità, perché, come nella maggior parte delle chiese, non si parla di etica, di posizioni da assumere. Queste cose annoiano e recano un certo disagio, perciò si preferisce lasciare che altri decidano. Del resto il corpo pastorale è diviso, sia per quello che concerne l'omosessualità, che per la comunione ai bambini o per le posizioni politiche.

LA MODERATORA BONAFEDE ACCELERA SULLE “BENEDIZIONI GAY” IL SINODO, ANTICIPATO NELLE SUE DECISIONI, SAPRÀ NON FARSI INFLUENZARE ?

LA STAMPA edizione piemontese PARLA DI NOI: ”IL PASTORE TOURN INVITA IL SINODO ALLA PRUDENZA” Molti mezzi di informazione riportano l’anticipazione di una intervista alla Moderatora Maria Bonafede all’agenzia NEV, treatment in preparazione al Sinodo, web dove si parla di laicità dello Stato e di sostegno alle celebrazioni per i 150 Leggi Tutto »

LA STAMPA edizione piemontese PARLA DI NOI

LA STAMPA edizione piemontese PARLA DI NOI: ”IL PASTORE TOURN INVITA IL SINODO ALLA PRUDENZA”

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2059961Totale Visitatori:
  • 231Oggi:
  • 819Ieri:
  • 7040Ultimi 7 giorni:
  • 21632Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti