\"NULLA SIA PIÙ FORTE DELLA VOSTRA FEDE\"

GIOSUÈ GIANAVELLO

Un incontro tra i valdesi dissidenti

EUGENIO BERNARDINI E’ IL TERZO MODERATORE DEL XXI SECOLO

fotobibbiaLettura biblica

…confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, adiposity e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio. E dopo aver designato per loro degli anziani in ciascuna chiesa, for sale avendo pregato e digiunato, medicine li raccomandarono al Signore nel quale avevano creduto”.

“Degno è l’Agnello che è stato immolato!” (Apoc.5:12)

Sì, Gesù, che si è offerto in sacrifico per i peccati del mondo; Gesù, Salvatore della Chiesa che è il suo corpo, Gesù, che ha fatto l’espiazione delle nostre trasgressioni, è degno di ricevere potenza, ricchezze, saggezza, forza, onore, gloria e lode.

Ma è anche degno di essere CREDUTO, preferendolo a Satana, al mondo e alle apparenze. Di essere AMATO, più di qualunque altro rivale. Di essere OBBEDITO, anche se ci comandasse di tagliare la nostra mano, o di togliere il nostro occhio destro. Di essere SEGUITO, in qualunque posto Egli ci conduca, nella buona e nella cattiva reputazione. Di essere PREFERITO alle nostre comodità, ai nostri piaceri, ai nostri beni, alla nostra salute, a tutto e a ognuno.

Gesù è degno di essere nostro modello, nostro confidente, nostro Re, nostro tutto. È degno di tutto ciò che egli esige e di tutto ciò che possiamo dargli, di tutto ciò che il suo popolo può aver fatto o sofferto per la sua causa.

Credete dunque alla sua Parola, obbedite ai suoi comandamenti, e date a Lui il primo posto nei vostri cuori. Che la vostra preoccupazione costante sia di portare i peccatori ai suoi piedi: Egli è degno di tutti i nostri sforzi.

Tratto dal libro di meditazioni quotidiane “The Daily Remembrancer” del pastore inglese James Smith (1802-1862).

DMS

fotobibbiaLettura biblica

…confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, there e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio. E dopo aver designato per loro degli anziani in ciascuna chiesa, buy information pills avendo pregato e digiunato, li raccomandarono al Signore nel quale avevano creduto”.

 

“Degno è l’Agnello che è stato immolato!” (Apoc.5:12)

Sì, Gesù, che si è offerto in sacrifico per i peccati del mondo; Gesù, Salvatore della Chiesa che è il suo corpo, Gesù, che ha fatto l’espiazione delle nostre trasgressioni, è degno di ricevere potenza, ricchezze, saggezza, forza, onore, gloria e lode.

Ma è anche degno di essere CREDUTO, preferendolo a Satana, al mondo e alle apparenze. Di essere AMATO, più di qualunque altro rivale. Di essere OBBEDITO, anche se ci comandasse di tagliare la nostra mano, o di togliere il nostro occhio destro. Di essere SEGUITO, in qualunque posto Egli ci conduca, nella buona e nella cattiva reputazione. Di essere PREFERITO alle nostre comodità, ai nostri piaceri, ai nostri beni, alla nostra salute, a tutto e a ognuno.

Gesù è degno di essere nostro modello, nostro confidente, nostro Re, nostro tutto. È degno di tutto ciò che egli esige e di tutto ciò che possiamo dargli, di tutto ciò che il suo popolo può aver fatto o sofferto per la sua causa.

Credete dunque alla sua Parola, obbedite ai suoi comandamenti, e date a Lui il primo posto nei vostri cuori. Che la vostra preoccupazione costante sia di portare i peccatori ai suoi piedi: Egli è degno di tutti i nostri sforzi.

Tratto dal libro di meditazioni quotidiane “The Daily Remembrancer” del pastore inglese James Smith (1802-1862).

DMS

fotobibbiaLettura biblica

…confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, there e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio. E dopo aver designato per loro degli anziani in ciascuna chiesa, buy information pills avendo pregato e digiunato, li raccomandarono al Signore nel quale avevano creduto”.

 

“Degno è l’Agnello che è stato immolato!” (Apoc.5:12)

Sì, Gesù, che si è offerto in sacrifico per i peccati del mondo; Gesù, Salvatore della Chiesa che è il suo corpo, Gesù, che ha fatto l’espiazione delle nostre trasgressioni, è degno di ricevere potenza, ricchezze, saggezza, forza, onore, gloria e lode.

Ma è anche degno di essere CREDUTO, preferendolo a Satana, al mondo e alle apparenze. Di essere AMATO, più di qualunque altro rivale. Di essere OBBEDITO, anche se ci comandasse di tagliare la nostra mano, o di togliere il nostro occhio destro. Di essere SEGUITO, in qualunque posto Egli ci conduca, nella buona e nella cattiva reputazione. Di essere PREFERITO alle nostre comodità, ai nostri piaceri, ai nostri beni, alla nostra salute, a tutto e a ognuno.

Gesù è degno di essere nostro modello, nostro confidente, nostro Re, nostro tutto. È degno di tutto ciò che egli esige e di tutto ciò che possiamo dargli, di tutto ciò che il suo popolo può aver fatto o sofferto per la sua causa.

Credete dunque alla sua Parola, obbedite ai suoi comandamenti, e date a Lui il primo posto nei vostri cuori. Che la vostra preoccupazione costante sia di portare i peccatori ai suoi piedi: Egli è degno di tutti i nostri sforzi.

Tratto dal libro di meditazioni quotidiane “The Daily Remembrancer” del pastore inglese James Smith (1802-1862).

DMS

Jens Hansen ne entra a far parte. Ecco qualche sua affermazione…

Dal Regolamento generale sul Sinodo (RG/1972) - Articolo 29B (modalità elezioni Tavola):

La nomina della Tavola si fa nel modo seguente:

a) il moderatore, viagra buy il vice-moderatore vengono dapprima eletti ciascuno mediante scheda separata;

b) vengono poi eletti tutti gli altri membri della Tavola tenendo conto delle disposizioni che stabiliscono il numero e la loro qualità.

Il rispetto di questa norma e di altre sarebbe stato chiaramente testimoniato se, conformemente al regolamento, i membri di Chiesa fossero stati ammessi ad assistere al Sinodo. Ma così non è stato. Voci provenienti dal tendone dove si potevano vedere le riprese televisive riferiscono, con qualche incertezza, che alle 11:30 sono state distribuite le schede per tutte le votazioni - quanto meno quelle per Moderatore, Vice e Tavola. Dunque la successione descritta chiaramente in questo articolo 29B non è stata rispettata. Si è fatto tutto insieme.

Saggiamente, però, l’articolo 30 prevede che le contestazioni possano essere fatte solo immediatamente dopo la lettura del risultato. Oggi, in ogni caso, l’elezione è da ritenersi valida anche se non ha rispettato il Regolamento, solo perchénessuno ha protestato. Resta il fatto che sarebbe più decoroso rispettare le proprie norme.

Il pastore Jens Hansen entra a far parte dell’esecutivo della Chiesa. È noto al nostro sito per aver accusato il nostro Appello al Sinodo del 2010 di essere senza argomenti e di voler soffocare la discussione. L’abbiamo poi letto in altre pagine del forum del sito della Chiesa ribattere a credenti che citavano passaggi biblici sull’omosessualità con argomenti per nulla scritturali, e quest’anno prendersela con un certo Gionatan, che si definisce omosessuale, e si domandava “Che senso ha presentarsi davanti a Dio due uomini o due donne e farsi benedire pubblicamente da un ministro di Dio? Per me, e mi scuso se offenderò qualcuno, è solo un capriccio, un gesto che vorrebbe imporre a Dio qualcosa che non abbiamo nessuna certezza e nessun fondamento che Egli approvi. Se noi omosessuali credenti vogliamo vivere seriamente la fede, allora seriamente avviciniamoci a Dio”. Gionatan dà per scontato che la Bibbia sia parola di Dio. Ma il pastore Hansen ribatte: “Non è torcere la Scrittura [fare le benedizioni delle coppie dello stesso sesso], anche perché la mia posizione la trovo condivisa nel confronto fraterno con altre sorelle e fratelli”.

Insomma, le opinioni proprie e dei propri amici prevalgono sulla Scrittura.

 

fotobibbiaLettura biblica

…confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, salve e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio. E dopo aver designato per loro degli anziani in ciascuna chiesa, nurse avendo pregato e digiunato, pilule li raccomandarono al Signore nel quale avevano creduto”.

 

“Degno è l’Agnello che è stato immolato!” (Apoc.5:12)

Sì, Gesù, che si è offerto in sacrifico per i peccati del mondo; Gesù, Salvatore della Chiesa che è il suo corpo, Gesù, che ha fatto l’espiazione delle nostre trasgressioni, è degno di ricevere potenza, ricchezze, saggezza, forza, onore, gloria e lode.

Ma è anche degno di essere CREDUTO, preferendolo a Satana, al mondo e alle apparenze. Di essere AMATO, più di qualunque altro rivale. Di essere OBBEDITO, anche se ci comandasse di tagliare la nostra mano, o di togliere il nostro occhio destro. Di essere SEGUITO, in qualunque posto Egli ci conduca, nella buona e nella cattiva reputazione. Di essere PREFERITO alle nostre comodità, ai nostri piaceri, ai nostri beni, alla nostra salute, a tutto e a ognuno.

Gesù è degno di essere nostro modello, nostro confidente, nostro Re, nostro tutto.

È degno di tutto ciò che egli esige e di tutto ciò che possiamo dargli, di tutto ciò che il suo popolo può aver fatto o sofferto per la sua causa.

 

Credete dunque alla sua Parola, obbedite ai suoi comandamenti, e date a Lui il primo posto nei vostri cuori. Che la vostra preoccupazione costante sia di portare i peccatori ai suoi piedi: Egli è degno di tutti i nostri sforzi.

 

Tratto la libro di meditazioni quotidiane The Daily Remembrancer, del pastore inglese James Smith (1802-1862).

 

DMS
Stanno giungendo adesioni alla proposta di Sergio Rastello di un incontro di tutti i valdesi dissidenti dalle posizioni assunte dai vertici. Alcune riportano anche un commento:

Vogliamo una Chiesa protestante italiana

Stimati amici, viagra

non sono valdese anche se ho frequentato per anni una Vs. chiesa. Con che spirito vi incontrerete? I revisionisti depravati che hanno corrotto la Vs. chiesa hanno vinto e la maggior parte di loro ha radici nelle valli. Solo se guarderete a noi italiani potrete avere una platea, more about siamo stufi dei fenomeni di importazione, online vogliamo una chiesa in Italia o come disse il primo scozzese creato da Dio a Pietro: Uff ! Cosa darei per una chiesa quaggiù!

I pastori luterani prendono il loro stipendio dall’8 per mille ma non parlano e non officiano in italiano (ma l’otto per mille è dei contribuenti italiani), i valdesi aumentano a 50% la quota da destinare ad opere di beneficenza all’estero in un momento di dura crisi per la nostra nazione. Basta, vogliamo una chiesa protestante italiana, siamo più di quanti si possa pensare sparsi in tutta Italia e senza una chiesa di riferimento.

Se vi riunirete tenete conto di questo. Grazie.

Rosario Parisi

 

Basta farsi beffe dell’Evangelo

Gentile Redazione Valdesi.eu,

esprimo la mia più totale adesione a questa iniziativa. è ora che i valdesi conservatori escano e continuino l’opera e onorino i sacrifici profusi dai loro antenati che hanno dato la vita perché l’evangelo fosse accolto e divulgato… I Valdesi liberali che hanno (apparentemente) il coltello dalla parte del manico senz’altro subiranno un forte trauma tale da poter mettersi una macina da mulino sulle spalle e buttarsi che affrontare il giudizio di Dio. I neosadducei valdesi si crogioleranno e arrostiranno ai raggi del sole delle loro folli speculazioni neoumanistiche e saranno sostenuti solo da coloro che si fanno beffa dell’evangelo, ossia atei, omosessuali, la cultura fanatica del femminismo, gli esponenti dell’ex partito comunista e i centri sociali…

Il problema che molti pastori aderiscono al liberalismo non deve impedire che i gruppi dissidenti possano organizzarsi autonomamente. Questo è un principio battista: un pastore che vilipende i principi costitutivi dell’evangelo viene dimesso dalla carica per l’autorità della chiesa. Nelle chiese evangeliche non dovrebbero esserci i cosiddetti “laici” e “clericali” . Questa è una nomenclatura cattolica. Nel popolo evangelico esiste la regola che ogni credente è un sacerdote. E’ la chiesa autonoma che gestisce le cose sacre: si autodetermina, si autoamministra, si autofinanzia. Mandiamo a casa i vari… (seguono riferimenti, sia pure garbati, a singole persone, che preferiamo omettere n.d.r.)

Aderisco perciò alla richiesta di un convegno da parte del popolo valdese che dissente dalle ultime decisioni approvate dai Sinodi 2010-2012. Auguro che si possa formare una nuova Chiesa valdese che continui e onori la testimonianza dei loro padri che hanno dato la vita per l’evangelo.

Un fraterno saluto,

Paolo Brancè

 

Related Posts

Leave a Reply

*

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.
(Giovanni 15:18-20)

Traduttore

Così dice l'Eterno: «Fermatevi sulle vie e guardate, e domandate dei sentieri antichi, dove sia la buona strada, e camminate in essa; così troverete riposo per le anime vostre». Ma essi rispondono: «Non cammineremo in essa».
(Geremia 6:16)

Link Consigliati

                 

Visitatori 2010 : 43.446

Visitatori 2011 : 81.694

Visitatori 2012(fino a al 13 Novembre) : 85.636

Statistiche visitatori dal 14-11-2012

  • 2084703Totale Visitatori:
  • 297Oggi:
  • 617Ieri:
  • 6518Ultimi 7 giorni:
  • 19626Questo mese:

Visitatori Online

Articoli Recenti